Monthly Archives: February 2014

I Killed The Zeitgeist – Nicky Wire

Quando uscì il disco solista di Nicky Wire, bassista, autore dei testi e (come dice Wikipedia) cantante occasionale dei Manic Street Preachers, io ero in piena fase di scoperta: stavo metabolizzando tutti i loro dischi pubblicati fino ad allora e … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Hopes And Fears – Keane

Ho sempre legato i Keane alla mia bicicletta. Quando li scoprii, attraverso il loro secondo (e splendido) album, mi venne naturale usarlo per pedalare, soprattutto in salita, visto che io ho sempre usato quella strana teoria per cui in salita … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Home Grown! The Beginner’s Guide To Understanding The Roots – The Roots

Scoprii di questo disco leggendo il gloriosissimo “Musica di Repubblica”, poi malamente sostituito da quella schifezza di XL. I Roots erano in scadenza di contratto con la Geffen (che ringrazierò a vita quantomeno per aver pubblicato nove album dei Sonic … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Ho Fatto Due Etti E Mezzo, Lascio? – Elio E Le Storie Tese

Tra tutte le idee che io abbia mai visto realizzare per i concerti, quella del “cd brulè” è secondo me la più geniale: masterizzare il concerto su cd e venderlo, appena terminato, alle bancarelle del merchandising. Sembra pura fantascienza, lo … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Here Lies Love – David Byrne & Fatboy Slim

Le band si sciolgono senza un perché, cantava Luca Carboni. E ci sono dei gruppi che veramente, se si sciogliessero ne risentirei parecchio. Se ad esempio un giorno i Manic Street Preachers, o i Flaming Lips, o Elio E Le … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Hanno Ucciso L’Uomo Ragno 2012 – Max Pezzali

Quando Max Pezzali ha compiuto venti anni di carriera non era l’unico ventennale: nello stesso anno, infatti, io e Ale potevamo dire di stare festeggiando i nostri vent’anni. Certo, almeno nella prima parte il rapporto tra di noi era squilibrato, … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Hanno Ucciso L’Uomo Ragno – 883

Al momento dell’uscita questo disco passò abbastanza inosservato nella mia vita. Ricordo soltanto la canzone che dà il titolo al disco, era un tormentone e ricordo di averla cantata coi miei cugini Marco e Luigi nella loro casa di Cannizzaro. … Continue reading

Posted in Uncategorized | 2 Comments