Ya! – Raiz

Avevo conosciuto Raiz con A.C.A.U. e avevo preso i suoi primi due album solista, senza Almamegretta, con poco entusiasmo. Quando però venne annunciato il terzo c’era una grossa novità: la produzione era stata affidata ai Planet Funk (nel cui primo album Raiz aveva cantato una delle più belle canzoni di sempre, ovvero Tightrope Artist). E così la formula di Raiz (cantare alternando italiano, inglese e dialetto napoletano) in Ya! viene condita con dosi massicce di elettronica di ottima fattura, ed il risultato sono pezzi bellissimi (Ya! e Yalda Sheli) e altri molto più blandi, e non per colpa dei Planet Funk.

E’ un disco “minore” della mia collezione, eppure l’ho citato perché ne ho un ascolto fissato nella memoria: aspettavo Vero, Denise ed il suo ragazzo di allora per andare a mangiare la pizza da Rosso Pomodoro, ero in piazza Mazzini e loro stavano ritardando parecchio, così ascoltai tutto Ya! e in quell’ascolto lo focalizzai per bene. Tuttora se lo ascolto mi trovo lì, in quel tardo pomeriggio di tarda primavera (la combinazione peggiore per il mio umore), ad aspettare quella che sarebbe stata una bella serata.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s